Santa Maria della neve di Barano

Questa piccola chiesa dedicata a S. Maria della Neve, al tempo della visita pastorale fatta dall’Arcivescovo Luigi Filippi il 26 luglio 1877, venne così descritta da D. Enrico Gualtieri, segretario episcopale per le visite pastorali: «E’ piuttosto ampia, ma è a tetto; ha un solo altare. La facciata di questa chiesa minaccia, ed altrettanto è a dire de fondamenti che chiedon vengan risarciti. Siccome era mantenuta da Luogo Pio, così il restauro starebbe ora a carico della Congregazione di Carità. A carico della stessa dovrebbesi celebrarsi la Messa in tutte le Domeniche e più altre Messe 12 per legato di persona di cui s’ignora. Questo secondo legato non si adempie perchè non si conoscono i titoli. Il primo si adempie nel Sabato e non già nelle Domeniche per mancanza di Sacerdoti». Attualmente la chiesa è restaurata in tutte le sue parti. E’ stata elevata a chiesa parrocchiale nell’anno 1976, con il trasferimento in essa del beneficio di S. Maria Abbarano di Colleperdonesco.